Passeggiando per Parigi

Passeggiando per Parigi

pubblicato in: Senza categoria | 0

Passeggiare per le strade di Parigi è senza dubbi il modo migliore per visitare la città. Camminare per le strade acciottolate di Montmartre, ammirare l’incantevole Marais o costeggiare il lungosenna, farà vivere quell’atmosfera romantica che tutti noi ricerchiamo in una vacanza parigina.

Per questa ragione ho realizzato delle guide che ti consentiranno di visitare alcune delle zone più belle di Parigi, senza la paura di perdersi o perdere tempo prezioso.

Come interpretare queste guide?

Queste guide sono scaricabili liberamente e in ciascuna di esse verrà proposto un itinerario che si compone di diverse tappe, ognuna corredata da:

  • una mappa, in cui ho segnalato: le attrazioni che è possibile visitare e il percorso da seguire (fra un punto di partenza e uno d’arrivo, che a sua volta diverrà il punto di partenza della tappa successiva)
  • e una parte testuale in cui ho descritto il percorso e le attrazioni visitabili nei dintorni. Per ogni attrazione ho segnalato, tramite un link, una foto rappresentativa di ciò che si andrà a visitare

Indicazione per raggiungere la basilica del Sacro Cuore

Gli itinerari che ho proposto sono piuttosto lineari ma, volendo, è possibile raggiungere direttamente le attrazioni principali seguendo indicazioni come quella qui sopra. Per raggiungere la basilica, in questo caso, si dovrà imboccare la strada segnalata dal piccolo cerchio in basso e poi seguire le indicazioni presenti nella tappa corrispondente al numero sotto la freccia.

Quelli proposti sono solo alcuni degli itinerari possibili ma sentiti libero di contattarmi per: creare quello su misura alle tue esigenze, suggerire delle modifiche o segnalare eventuali errori.

Donazioni

Queste guide sono scaricabili liberamente, se le troverai utili ti chiedo di effettuare una donazione che servirà per migliorare l’offerta del mio sito e finanziare OpenStreetMap, il progetto collaborativo che ha messo a disposizione il database che ho utilizzato per creare le mappe.

Dona a Vacanze Parigine

Montmartre & dintorni

L’itinerario che seguiremo per visitare Montmartre con l’indicazione delle principali attrazioni
L’itinerario che seguiremo per visitare Montmartre con l’indicazione delle principali attrazioni
Fonte: OSM

La collina di Montmartre è uno di quei luoghi speciali dove, grazie ad una serie di particolari circostanze, si è scritta la Storia. La sua posizione tranquilla ma non troppo lontana dal centro, gli affitti non troppo cari e l’apertura di diversi locali, hanno attirato una moltitudine di artisti (pittori, compositori, scrittori, ecc.) che lì hanno espresso la loro passione rendendo così immortale il nome di Montmartre.

La nostra passeggiata partirà da place des Abbesses, una delle piazzette più caratteristiche di Montmartre, e si concluderà, dopo circa tre chilometri, al Moulin Rouge. Lungo il percorso incontreremo il museo di Montmartre, place du Tertre, la basilica del Sacro Cuore e altri posti più o meno conosciuti ma non meno affascinanti.

NOTA: inoltre, in questo articolo, ho descritto il video di una passeggiata su e giù per la collina di Montmartre.

Il Marais & dintorni

L’itinerario che seguiremo per visitare il Marais con l’indicazione delle principali attrazioni
L’itinerario che seguiremo per visitare il Marais con l’indicazione delle principali attrazioni
Fonte: OSM

Delizioso, incantevole, affascinante

Sono questi gli aggettivi che spesso vengono associati al Marais, una delle zone più belle e, forse, sottovalutate di Parigi. Questo quartiere storico, sopravvissuto alla trasformazione urbanistica del barone Haussmann e alla speculazione edilizia del secolo scorso, offre ai suoi visitatori:

  • la straordinaria bellezza di place des Vosges, una delle piazze più caratteristiche e riconoscibili d’Europa
  • l’eleganza dei suoi hôtel particulier, delle residenze aristocratiche e alto-borghesi che, in seguito ad una sapiente opera di recupero, sono state convertite in musei (Carnavalet, Picasso, Cognacq – Jay, ecc.) e centri culturali
  • la tranquillità dei suoi spazi verdi, spesso realizzati dall’unione dei giardini privati di questi stessi hôtel (jardin des Archives Nationales, jardin des Rosiers, ecc.)
  • uno spaccato multiculturale e multietnico sulle comunità: ebraica (nel cosiddetto Pletzl, il quartiere ebraico che si sviluppa nei pressi di rue des Rosiers), cinese (nelle vicinanze dello square du Temple) e gay (nei dintorni di rue Sainte Croix de la Bretonnerie)
  • i suoi numerosi: atelier, gallerie d’arte e negozi di antiquariato (soprattutto nel cosiddetto villaggio Saint Paul)

La nostra passeggiata partirà dall’Hôtel de Ville, il municipio di Parigi, e si concluderà, dopo circa 5 chilometri, sul lungosenna, di fronte all’Île Saint Louis e alla cattedrale di Notre Dame.

Lungo il percorso potremo visitare: il Centro Pompidou, che ospita il museo nazionale di arte moderna; il jardin des Archives Nationales; il marché des Enfants Rouges, un piccolo mercatino dove è possibile provare diverse cucine etniche; rue des Rosiers; il museo Carnavalet (dedicato alla storia di Parigi, purtroppo chiuso fino alla fine del 2019); il museo Picasso; place des Vosges; il villaggio Saint Paul e tante altre attrazioni.

Prossima guida: il Quartiere Latino

Torna alla pagina di Vivere Parigi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *