Il Racconto di Catia

Il Racconto di Catia

postato in: Vivere Parigi | 0

Tutto cominciò qualche mese fa … Era il mese di Marzo o Aprile quando mio marito mi disse chiaramente di non voler festeggiare il suo cinquantesimo compleanno, piuttosto un viaggio in una capitale europea sarebbe stato di gran lunga un regalo più bello… (non solo per lui) … e quale viaggio migliore una moglie può regalare se non quello nella città dell’amore e del romanticismo, cioè PARIGI

Per questioni di lavoro avevamo a disposizione 5 giorni (inclusi i viaggi di andata e ritorno) e, come prima cosa, ho cercato il volo, anche perché più passava tempo e più mi rendevo conto che i prezzi sarebbero lievitati.

Dopodiché ho iniziato a cercare un hotel, trovo un’offerta e prenoto al Timhotel Paris Place d’Italie, vicino ad una qualsiasi stazione della metro per potermi muovere più facilmente.

Anche se non conoscevo il posto, mi affido al caso purché se ne parli bene (recensioni su Booking) ma non avevo idea di come muovermi e dove andare in una grande città come Parigi così, cercando informazioni, trovo il sito “Vacanze Parigine”, mi ha affascinato il modo in cui descriveva questa splendida città e provo subito a contattarli.

Ho avuto tutte le risposte che cercavo, ero in confusione perché mi ponevo mille domande e mi servivano più informazioni possibili, volevo essere preparata una volta arrivati a Parigi.

Stavo sempre a girare su questo sito con la voglia di fare qualcosa in più per il giorno del suo compleanno e, anche se il regalo fosse già il viaggio, pensai, a sua insaputa, ad un tour per vedere le zone dove è avvenuto lo sbarco in Normandia, nel nord della Francia.

Ho provato a fare da me senza spendere molto ma calcolando tutte le tratte da fare e i costi, mi resi conto che sarebbe stato un po’ stressante così, per l’ennesima volta, chiesi un suo consiglio, mi fece avere diverse proposte di tour che partivano direttamente da Parigi, tra cui quella di un’agenzia seria e puntuale, unico neo la lingua, non ci sarebbe stata la spiegazione in italiano.

Per mia fortuna, mio marito, preparato a riguardo, mi ha fatto da cicerone… un tour di 14 ore, pranzo incluso, visitando: il Memoriale di Caen, il cimitero americano di Colleville sur mer, le spiagge e quant’altro riguardasse lo sbarco.

È stata la scelta migliore, una bellissima esperienza per chi ama la storia, ho speso qualcosina in più ma ne è valsa la pena.

Oggi tornati a casa mi sento come se avessi fatto un bellissimo sogno, tutto è andato alla perfezione. I consigli di Giuseppe, dall’acquisto dei biglietti ai luoghi da visitare, sono stati di grande aiuto non posso che ringraziarlo per tutto questo.

Tutte le immagini presenti in questa pagina

sono state gentilmente messe a disposizione da Catia

Torna alla pagina sui Racconti parigini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.